Abu Dhabi

Abu Dhabi mappaBenvenuti ad Abu Dhabi (بو ظبي‎), la capitale degli Emirati Arabi Uniti,dove il meraviglioso deserto e la cultura tradizionale araba si uniscono per creare un’indimenticabile esperienza, una vacanza senza pari. Abu Dhabi è una città vivace, ricca di storia e con un patrimonio culturale che si riflette nella varietà delle attività disponibili per i visitatori. Visitare una delle antiche fortezze dell'emirato, fare un entusiasmante safari nel deserto attraverso le meravigliose dune o partecipare ad una mostra d'arte internazionale. Ad Abu Dhabi tutti sono i benvenuti! 1.   In meno di 50 anni, Abu Dhabi si è trasformata da regione desertica abitata da poche tribù nomadi a una delle società più prospere del XXI secolo. Abu Dhabi è al centro di una delle regioni in più rapido sviluppo del mondo; è la capitale degli Emirati Arabi Uniti (EAU) e il più grande dei sette Emirati che compongono il paese occupando l’80% del territorio.   2.   Abu Dhabi è un arcipelago composto da circa 200 isole che si distribuiscono lungo la costa. Saltare da un isola all’altra è uno dei passatempi più popolari tra i residenti e i turisti. Grazie a questa conformazione naturale, Abu Dhabi offre spiagge incontaminate e acque cristalline che la rendono una destinazione mare eccellente tutto l’anno. Si può scegliere tra le spiagge della Corniche, quelle di Saadiyat o Yas Island, o spostarsi in una delle isole più lontane e incontaminate come Sir Bani Yas. CIMG5148 3.   Abu Dhabi è in procinto di diventare un enorme ed importantissima destinazione culturale con la creazione di un distretto a tema su Saadiyat Island. I 27 chilometri quadrati dell’isola situata a 500 metri al largo della costa della capitale sarà il polo di attrazione per la cultura e il tempo libero. L'isola diventerà la sede mondiale del più grande gruppo di beni culturali: il primo ad aprire sarà il Louvre Abu Dhabi nel 2015. A seguire il Museo Nazionale Sheikh Zayed, il Guggenheim di Abu Dhabi, un centro di arti dello spettacolo e il museo marittimo, tutti disegnati dalle più grandi firme mondiali dell’architettura. ferrari world 4.     L’Isola di Yas, dedicata all’intrattenimento, è sede del famoso Circuito di Yas Marina dove ogni anno si corre l’Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix. Accanto al circuito si staglia il Ferrari World Abu Dhabi, un’immensa struttura dedicata al brand Ferrari e omaggio al nostro paese, dove si possono provare le montagne russe più veloci del mondo (sfrecciano a 250km/h)! Nell’area si trova anche il nuovissimo parco acquatico dell’isola di Yas, lo Yas Waterworld, aperto recentemente al pubblico si estende su una superficie pari a 15 campi da calcio e ospita ben 43 scivoli, giochi e attrazioni, cinque delle quali uniche nel loro genere. I visitatori dell’avveniristico acquapark potranno provare il tornado più grande del mondo che, con i suoi 238 m di lunghezza e l’enorme larghezza, può contenere fino a sei persone ed è il primo a essere alimentato con tecnologia idromagnetica.   5.     Tra le meraviglie da non perdere ad Abu Dhabi, una su tutte spicca per eccezionalità: la Grande Moschea Sheikh Zayed, una meravigliosa opera di architettura moderna fortemente voluta dal defunto presidente degli Emirati Arabi Uniti e regnante di Abu Dhabi, Sua Eccellenza Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan, conosciuto per essere il padre fondatore degli EAU. La sua costruzione è cominciata sul finire degli anni ’90 e sebbene il disegno originale fosse marocchino, il progetto finale incorporò molte caratteristiche, soprattutto nei muri esterni, del tradizionale design turco. L’idea era quella di una costruzione che “unisse il mondo” usando artigiani e materiali provenienti da diversi Paesi come Italia, Germania, Marocco, India, Turchia, Iran, Cina, Grecia e gli EAU. La moschea può ospitare fino a 40.960 fedeli. Con i suoi 22.412 metri quadrati di superficie, le sue 82 cupole dal design di tradizione marocchina (la cupola principale ha un diametro esterno di 32.8 metri e ha un’altezza di 70 metri all’interno e di 85 all’esterno), i suoi incredibili mosaici italiani che ricoprono il cortile interno (17.000 metri quadrati), i sette lampadari in oro 24 carati, con centinaia di cristalli Swarovski, il più grande tappeto del mondo fatto a mano della misura di 7.119 metri quadrati, le decorazioni dei muri interni con tessere di mosaico in vetro e oro 24 carati, le oltre 1096 colonne rivestite con pannelli di marmo fatti a mano ricoperti di pietre semi preziose, come lapislazzuli, ametiste, madreperla, visitare la Grande Moschea è come entrare in una favola delle mille e una notte. emirates palace 6.   Altro simbolo della capitale è l’Emirates Palace, uno dei più maestosi e opulenti hotel degli Emirati Arabi e forse, del mondo. Spesso scambiato con il palazzo presidenziale, l’Emirates Palace è decorato con foglie d'oro e marmo ed è dotato di quasi 1.000 lampadari di cristallo Swarovski.   7.     Un capitolo a sé merita il Deserto, il grande e sconfinato Rub Al Khali (il Quarto Vuoto), dove le dune possono raggiungere anche i 300 metri altezza. Qui si trova il magnifico resort Qasr Al Sarab (Mirage Palace) gestito da Anantara Hotels & Resorts, una struttura unica che promette di regalare atmosfere incantate.   8.     Al Ain Una città costruita su sette oasi e abitata da 3000 anni, Al Ain, che significa sorgente, è il cuore spirituale di Abu Dhabi. È considerata la culla della cultura del deserto degli Emirati e un simbolo vivente della sua capacità di superare le dure condizioni dell'ambiente naturale circostante. Da nessuna altra parte, Abu Dhabi è riuscita a mantenere il suo patrimonio intatto così come è successo con Al Ain. In parte ciò è dovuto alle norme particolari di protezione approvate dal defunto Sheikh Zayed Bin Sultan Al Nahyan al fine di garantire che la città potesse mantenere la sua autenticità, il suo patrimonio culturale e la sua architettura tradizionale. Al Ain è entrata a far parte del Patrimonio Mondiale UNESCO dal 2010. Molti sono i siti di sicuro interesse all'interno e intorno ad Al Ain, tra cui una serie di fortezze costruite per proteggere persone, coltivazioni e, soprattutto, le sorgenti di acqua naturale delle oasi.   9.     Spettacolari eventi internazionali si distribuiscono nei vari mesi dell’anno e hanno permesso all'emirato di emergere come uno dei principali contender di eventi a livello mondiale. Fra questi il Gourmet. Ogni anno a febbraio, Abu Dhabi si trasforma in capitale della cucina mondiale. Il festival Gourmet Abu Dhabi è prepotentemente esploso nel panorama internazionale attirando una sempre maggiore quantità di chefs partecipanti e visitatori golosi. Le attività sono moltissime: dalle gare ai fornelli alle masterclass di cucina, dalle degustazioni alle cene di gala, e si svolgono nei migliori hotel e ristornati della città, in location sempre emozionanti e stimolanti. Nelle passate edizioni alcuni dei più grandi chef italiani e internazionali hanno partecipato alla manifestazione e quest’anno parteciperanno Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia), Marco Sacco (Il Piccolo Lago) e Massimo Bottura (Osteria Francescana).   10.  Abu Dhabi gode di un clima subtropicale, con un sole splendente quasi 360 giorni l’anno, il clima ideale per le attività nel massimo del relax. I visitatori potranno approfittare dei 6 campi di golf della città o una delle innumerevoli Spa con trattamenti tipici ed originali presenti nelle varie strutture alberghiere.                              
  1. Giorgio Rispondi

    Molto bello!!

Leave a Reply

*

captcha *