Cuba, fascino coloniale

Un viaggio per scoprire una Cuba al di fuori dei luoghi comuni, un’isola magnifica e vitale, animata da una incredibile forza innovatrice e positiva, ricca di sorprese.

Una soluzione di viaggio studiata per chi desidera scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo, senza rinunciare al piacere della vacanza. Il tour proposto unisce alle tradizionali mete di un viaggio a Cuba la visita dei luoghi dell’Oriente cubano alternando trasferimenti, visite ed escursioni a momenti di relax nelle più belle cornici naturali dell’isola. I trasferimenti via strada non sempre sono scorrevoli, specie nella zona orientale dell’isola. Al di fuori dell’Avana, la classificazione ufficiale degli hotel non corrisponde ancora agli standard internazionali. Segnaliamo inoltre che in qualunque momento, anche senza alcun preavviso, le Autorità Governative possono requisire gli hotels previsti nel programma di viaggio, e regolarmente confermati, per delegazioni estere, manifestazioni o congressi. Al verificarsi di tali casi  sarà cura del nostro Corrispondente locale individuare sistemazioni alternative. Quando partire? Tutto l’anno.

mappa1

Mappa del tour

Giorno 1 Italia - L’Avana

Partenza con il volo per L’Avana. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.

1

Giorno 2 L’Avana

Giornata dedicata alla visita della città, fondata nel 1514 con il nome di San Cristóbal de la Havana. Passeggiando nell’Avana Vieja, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, si ammireranno le preziose architetture di epoca coloniale: la Plaza de Armas, su cui si affacciano il Palacio de los Capitanes Generales, un tempo residenza dei governatori spagnoli, ed il Castillo de la Real Fuerza, antica fortezza costruita nel XVI secolo. Proseguimento delle visite con i luoghi e monumenti più significativi tra cui la Plaza de la Catedral, dominata dalla cattedrale con facciata barocca progettata dal Borromini, il quartiere Vedado ed il Parque Central. Visita orientativa dell’Avana moderna e rientro in hotel.

Giorno 3 L’Avana - Escursione nella valle di Viñales

g3

Partenza per Viñales (200 km). Verdissima, movimentata da singolari formazioni rocciose dette “mogotes” che si stagliano sulle pianure coltivate, questa è la terra che produce il miglior tabacco del mondo. Visita ad una piantagione e proseguimento per la “Cueva del Indio”, una grotta attraversata da un fiume sotterraneo che si percorrerà su una piccola barca per ammirare incisioni e graffiti rupestri. Rientro a L’Avana.

Giorno 4 L’Avana - Cienfuegos - Trinidad

Partenza lungo la penisola di Zapata in direzione di Cienfuegos, con sosta per il pranzo a Punta Perdiz. Arrivo a Cienfuegos, città protetta dall’UNESCO, con le sue architetture neoclassiche ed eclettiche situata su un ampio golfo sul Mar dei Caraibi. Visita della Plaza de Armas dedicata a Josè Martì, del teatro Terry e del Malecon. Si prosegue per Trinidad (un’ora circa), deliziosa, piccola città-museo in stile coloniale perfettamente restaurata sotto l’egida dell’UNESCO, meta di turisti da tutto il mondo. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel.

Giorno 5 Trinidad

g5

Passeggiata lungo le stradine acciottolate dove sarà possibile ammirare i campanili barocchi e le basse case dipinte a vivaci colori adorne di grate in ferro battuto. Visita della città e sosta al caratteristico bar Chanchanchara, rinomato per i suoi cocktail. Nel pomeriggio visita dei dintorni di  Trinidad.

Giorno 6 Trinidad - Camagüey

Partenza per Camagüey, attraversando la valle de Los Ingenios, nota per la coltivazione della canna da zucchero e per il sito archeologico di Iznaga. Breve sosta a Sancti Spiritus, piccola cittadina coloniale. Arrivo a Camagüey, situata al centro di una vasta pianura, città ordinata e tranquilla con storiche dimore e chiese barocche. Visita del centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Sistemazione in hotel.

Giorni 7 e 8 Camagüey - Santiago de Cuba

Mattinata dedicata alla visita della città. Partenza per l’Oriente cubano, con sosta a El Cobre dove si potrà ammirare la Basilica de Nuestra Señora. Proseguimento per Santiago de Cuba, arrivo e sistemazione in hotel. Il giorno successivo visita della città che vanta un passato ricco di storia. Diego Velazquez ne fu il fondatore nel 1514 e da qui partì, nel luglio 1953, il movimento rivoluzionario. Percorso lungo le pittoresche strade partendo dalla piazza centrale fiancheggiata da storici edifici e dominata dall’imponente cattedrale. Visita della Moncada, teatro degli scontri fra i rivoluzionari guidati da Fidel Castro e le truppe di Batista. Proseguimento delle visite con la casa di Diego Velazquez, che ospita il Museo Ambiente Histórico Cubano, e la seicentesca Fortezza del Morro. Pomeriggio a disposizione.

Giorno 9 Santiago de Cuba - Guantanamo - Baracoa

Partenza per Baracoa (250 km), con sosta a Guantanamo. Si segue la strada costiera e, dalla località di Cajobabo, si prosegue verso l’interno percorrendo il viadotto di La Farola. Arrivo a Baracoa, primo insediamento spagnolo a Cuba. Nel novembre del 1492 Cristoforo Colombo attraccò in questa incantevole baia. Proprio qui, vent’anni più tardi, il capitano Diego Velazquez avrebbe fondato la città iniziando il processo di conquista delle Americhe. Sistemazione in hotel e passeggiata nelle strade del pittoresco centro coloniale.

Giorni 10 e 11 Baracoa - Parco Alejandro de Humboldt - Guardalavaca

In mattinata partenza per Guardalavaca, attraversando la lussureggiante foresta del Parco Nazionale Alejandro de Humboldt, protetto dall’UNESCO per la sua eccezionale biodiversità. La strada è tortuosa fino a Moa, poi è un susseguirsi di vallate e pianure che conducono a Mayari. Nel pomeriggio arrivo a Guardalavaca e sistemazione in un hotel. Il giorno successivo è dedicato a relax balneare.

Giorno 12 Guardalavaca - Escursione a Gibarra e Banes

Giornata di escursioni nei dintorni di Guardalavaca, visitando le cittadine di Gibarra – una delle prime mete di Cristoforo Colombo – e di Banes. In quest’area sono stati rinvenuti numerosi reperti archeologici ora conservati nel piccolo Museo di storia precolombiana. Rientro in hotel.

Giorno 13 Guardalavaca - Cayo Ensenachos

Partenza per Cayo Ensenachos, percorrendo la “carretera central” che da Holguin conduce a Ciego de Ávila. Proseguimento attraverso suggestive vallate punteggiate da piccoli piccoli paesi. Arrivo a Caibarien dove inizia il terrapieno di 42 chilometri che porta a Cayo Ensenachos. Sistemazione in hotel.

Giorno 14 Cayo Ensenachos

Giornata a disposizione per relax balneare.

Giorno 15 Cayo Ensenachos - Santa Clara - L’Avana - Italia

Partenza per Santa Clara per la visita al “Tren Blindado”, che deragliò durante la battaglia di Santa Clara, e del mausoleo eretto in memoria del comandate Ernesto "Che" Guevara. Arrivo in aeroporto all’Avana e in serata partenza con il volo di rientro in Italia.

Giorno 16 Italia

Arrivo in Italia nel tardo pomeriggio.

Leave a Reply

*

captcha *